Il paese dei gatti

Recensioni, segnalazioni, osservatorii, racconti, suggerimenti

#letture La misura del mondo di Daniel Kehlmann

La quarta di copertina:

Verso la fine del diciottesimo secolo due giovani tedeschi si dedicano alla misurazione del mondo. Uno, Alexander von Humboldt, inventa la geografia moderna, inoltrandosi nella foresta vergine e nella steppa, navigando sull’Orinoco, sperimentando su di sé i veleni, contando i pidocchi sulla testa degli indigeni, strisciando nei buchi della terra, arrampicandosi sui vulcani e incontrando mostri marini e cannibali.
L’altro, il matematico e astronomo Carl Friedrich Gauss – che non riesce a trascorrere la sua vita senza una donna e, tuttavia, perfino la prima notte di nozze salta giù dal letto per annotarsi una formula -, rivoluziona la matematica dimostrando, tra le mura domestiche nella piccola Gottinga, la curvatura dello spazio. Anziani, famosi e un po’ bislacchi, i due si incontrano a Berlino nel 1828. Ma, non appena Gauss mette piede in città, sono già coinvolti fino al collo nei disordini politici della Germania postnapoleonica. Con elegante senso dell’umorismo, Daniel Kehlmann descrive la vita di due geni, le loro debolezze e aspirazioni, le loro oscillazioni tra goffaggine e grandiosità, fallimenti e successi.
La Misura del mondo è un gioco raffinato di fatti e finzioni, un romanzo filosofico di avventura di rara fantasia, forza e ironia.

9788807884672_quartaE’ un romanzo di avventura che prende le mosse dalle esistenze di personaggi storici, che con i loro studi e loro ricerche hanno cambiato il corso dell’umanità.
Le pagine trasudano la passione della scienza, della ricerca della verità e dei segreti del mondo. La matematica è sapientemente illustrata come la chiave di lettura della realtà. Una storia che mostra tutta la grandezza della mente umana.
Il racconto è avvincente, a tratti ironico, a tratti tremendamente commovente. Soprattutto il finale, dal gusto visionario (l’apparizione di Kant..nel suo aspetto fisico imperfetto o attraverso il vetro della finestra la breve visione notturna della Berlino del XXI secolo). E il finale conforta la speranza del riscatto (psicologico, emotivo, sociale).
Consigliato, soprattutto per chi ha bisogno di riscoprire la passione in ciò che fa e l’emozione in ciò che vede.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 17 giugno 2009 da in Letteratura di viaggio, Libri, Recensioni, Romanzi con tag , .

Sbircia nell’archivio dal 2009 ad oggi

Cerca i post pubblicati per data

giugno: 2009
L M M G V S D
« Mag   Lug »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930  

Statistiche del Blog

  • 8,681 visite

Through the looking glass

"..and Alice began to remember that she was a Pawn, and that it would soon be time for her to move".

Seguimi su Twitter

Seguimi su Instagram

Certe notti #nofilter #Roma #nights #autumn Dolce #autunno 🍂🍁🍂🍁#food #instafood #goodfood È #domenica. Tempo di buone #letture con #Matticchio #SignorAhi! "Perché quando finiscono i sogni, cominciano i guai". #Rizzoli #Lizard #matticchiate #libri #books #lettori #pagine 👁 #nofilter #domenicasera #sunset in #Rome  #nowhere is like #home #pace 🌆 Presto sul #blog Lo avete già letto? #Bitglobal #avvocati #economia #lettori #pagine #libri #books #instabooks #nuovo #post Quando #Yourcenar incontra #Piranesi e la #mostra a #Roma #PalazzoBraschi #arte #pagine #libri #lettori  #utopia #carceri d' #invenzione #incubi #nightmare Link in bio
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: