Il paese dei gatti

Recensioni, segnalazioni, osservatorii, racconti, suggerimenti

#processisopralerighe Tribunale dei lutti di famiglia

Il Dizionario degli istituti anomali nel mondo, di Paolo Albani, edito da Quodlibet nel 2009, è spassosissimo. Gli istituti anomali sono enti o associazioni improbabili e decisamente bizzarre che esistono veramente oppure sono comparse in qualche romanzo. Alla voce Tribunali di questo dizionario, compare il Tribunale dei Lutti di famiglia, con giurisdizione nel paese di Erewhon, anagramma di Nowhere, in alcun luogo, una cittadina immaginaria descritta nell’omonimo romanzo dello scrittore inglese Samuel Butler. Pubblicato nel 1872, e tradotto per la prima volta in Italia nel 1926, poi da Adelphi nel 2004, è una critica satirica e spietata delle contraddizioni e disuguaglianze della società vittoriana.
Come si capisce già dal nome, il Tribunale dei lutti di famiglia ha una competenza per materia particolarissima; infatti punisce i due reati principali previsti da quell’ordinamento: la malattia e, soprattutto, la sfortuna. Essere sfortunati a Erewhon è una condotta non tollerata dalla società e i giudici sono severissimi nell’applicare la legge. Un caso emblematico è la vicenda di un uomo accusato di vedovanza; si è macchiato proprio del reato di aver perso la moglie, che amava molto, e che era gravemente malata, e per di più è rimasto solo con tre bambini piccoli. Il Pubblico Ministero ha fornito una ampia prova testimoniale che i coniugi erano molto devoti l’uno all’altra e lo stesso vedovo ha confessato, addirittura prorompendo in un involontario pianto disperato proprio mentre parlava della moglie in aula. Di fronte ad un quadro probatorio tanto schiacciante, l’avvocato è riuscito soltanto a raccomandarsi alla indulgenza del Giudice facendo presente che l’imputato aveva da poco assicurato la vita della moglie e aveva quindi ricevuto una grossa somma versando solo due premi. Ma la giuria lo giudica comunque colpevole di eccessiva sfortuna. E anzi il Giudice rimprovera pubblicamente l’avvocato nella sentenza per aver citato certa letteratura che minimizzava la reità delle sventure attribuite all’imputato.

Naturalmente, questa è una storia che ci fa sorridere, ma, ammettiamolo, un po’ amaramente. A quanti di noi non è mai capitato di sentirsi un po’ così, difensori di una causa sfortunata su cui la legge non fa altro che accanirsi ancora, e ancora. E quando si ha questa impressione non si sa come spiegare al cliente perché accade così e noi stessi ci interroghiamo, ma siamo noi o sono loro? Chi sta sbagliando, tutti, nessuno? È una introspezione che fa parte del mestiere del giurista, ed è per lo più vana, un monologo senza capo né coda; è quella zona d’ombra dove sappiamo che nessuno può aiutare nessuno, ma lo sappiamo bene, siamo tutti sulla stessa barca e nel mare in tempesta o piatto senza vento, con questa consapevolezza, di essere da soli, ma non soli, cerchiamo sempre, di non perdere la rotta.

Annunci

Un commento su “#processisopralerighe Tribunale dei lutti di famiglia

  1. Pingback: #GiudicatiDallaCopertina Novità in libreria #Maggio2016 | Il paese dei gatti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Sbircia nell’archivio dal 2009 ad oggi

Cerca i post pubblicati per data

marzo: 2016
L M M G V S D
« Feb   Apr »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031  

Statistiche del Blog

  • 8,638 visite

Through the looking glass

"..and Alice began to remember that she was a Pawn, and that it would soon be time for her to move".

Seguimi su Twitter

Seguimi su Instagram

#nofilter #domenicasera #sunset in #Rome  #nowhere is like #home #pace 🌆 Presto sul #blog Lo avete già letto? #Bitglobal #avvocati #economia #lettori #pagine #libri #books #instabooks #nuovo #post Quando #Yourcenar incontra #Piranesi e la #mostra a #Roma #PalazzoBraschi #arte #pagine #libri #lettori  #utopia #carceri d' #invenzione #incubi #nightmare Link in bio La #Roma che ossessiona #libri #books #pagine #nuoveletture #Piranesi raccontato da Marguerite #Yourcenar #Paginedarte #arte #obsession #carcere #Gipi La #terra dei figli. Un #libro bellissimo tra i più recenti graphic novel #pagine #lettori #books #instabooks #AI #artificialintelligence #Geb #Hofstadter #congiuntv 🦀🐢🤖📺 Nessun insensato congiuntivo please! #books #libri #pagine #instabooks #lettori
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: