Il paese dei gatti

Recensioni, segnalazioni, osservatorii, racconti, suggerimenti

#AvvocatiNellaLetteratura Il grande Inquisitore di Dostoevskij

Proseguo oggi la riflessione letteraria sulla inquisizione del XIII – XIV secolo, con uno sguardo attento ai profili processuali che emergono tra le righe dei romanzi. E se parliamo di inquisizione, è impossibile non menzionare quel capolavoro potentissimo che è Il grande inquisitore, un racconto nel romanzo I fratelli Karamàzov di Dostoevskij, pubblicato nel 1879. Ivan espone al fratello Alëša un racconto, di sua creazione, che costituisce un brano compiuto in se stesso nella narrazione del romanzo. Non è un caso che moltissime rappresentazioni teatrali, ancora oggi, lo portino in scena, decontestualizzato dal libro. I temi sono puramente teologici, ma anche antropologici e filosofici: si trova condensato il confronto tra le posizioni di dottrina cristiana ortodossa russa del XX secolo e il magistero cattolico. Come molti ricorderanno, Gesù è tornato sulla terra, come uomo. E’ tra il popolo, guarisce gli ammalati, e tutti lo riconoscono al primo sguardo. Anche l’inquisitore, che subito lo arresta, lo fa condurre in prigione e di notte lo raggiunge, per rivolgergli un monologo indimenticabile nella storia della letteratura: perché è tornato tra la gente? perché ha creduto che gli uomini comuni, non solo gli eroi e i santi, potessero sopportare quella libertà che lui ha voluto imporre a tutta l’umanità quel giorno nel deserto, dinanzi alle tre tentazioni? Gesù non replica nemmeno una parola, si limita a baciarlo fraternamente, e l’inquisitore, confuso e sconvolto, lo lascia libero di andare, via. Ma a noi oggi interessa la figura del grande inquisitore, e il momento dell’arresto; lo leggiamo, ciò che colpisce è anche e soprattutto l’atteggiamento del popolo. Siamo a Siviglia, in Spagna, nel XIV secolo:

Il popolo si agita, si odono grida, singhiozzi, ed ecco che proprio in quell’istante sulla piazza, accanto alla cattedrale, passa il cardinale grande inquisitore in persona. E’ un vecchio di quasi novant’anni, alto e diritto, con il viso scarno e gli occhi infossati, nei quali però riluce come una scintilla di fuoco, un bagliore. Oh, egli non ha la sontuosa veste cardinalizia di cui faceva sfoggio ieri davanti al popolo quando venivano arsi al rogo i nemici della fede di Roma – no, in questo momento non indossa che il suo vecchio, rozzo saio monastico. Lo seguono ad una certa distanza i suoi tetri aiutanti, i suoi schiavi e la “sacra” guardia. Si ferma dinanzi alla folla e osserva da lontano. Ha veduto tutto […] e il suo viso si è rabbuiato; aggrotta le folte sopracciglia canute e il suo sguardo risplende di una luce sinistra. Tende il dito e ordina alla guardia di prenderlo. E tale è la sua forza e a tal punto il popolo è avvezzo a sottomettersi e a obbedirgli timoroso che la folla subito fa largo alle guardie e queste, nel silenzio di tomba che è di colpo calato, mettono le mani su di Lui e lo conducono via. Per un istante la folla tutta, quasi fosse un sol uomo, china il capo fino a terra davanti al vecchio inquisitore.

Annunci

3 commenti su “#AvvocatiNellaLetteratura Il grande Inquisitore di Dostoevskij

  1. La Strega
    30 aprile 2016

    Ti ringrazio per avermi portato a conoscenza di questo brano! La letteratura russa mi piace molto, ma no ho mai letto “I Fratelli Karamazov” e conto di colmare presto questa mia gravissima lacuna!

    Liked by 1 persona

    • Clara
      30 aprile 2016

      fallo assolutamente!! In particolare Il Grande Inquisitore è imperdibile! fammi sapere poi le tue impressioni, io ne parlo sempre volentieri!

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Sbircia nell’archivio dal 2009 ad oggi

Cerca i post pubblicati per data

aprile: 2016
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Statistiche del Blog

  • 8,681 visite

Through the looking glass

"..and Alice began to remember that she was a Pawn, and that it would soon be time for her to move".

Seguimi su Twitter

Seguimi su Instagram

Certe notti #nofilter #Roma #nights #autumn Dolce #autunno 🍂🍁🍂🍁#food #instafood #goodfood È #domenica. Tempo di buone #letture con #Matticchio #SignorAhi! "Perché quando finiscono i sogni, cominciano i guai". #Rizzoli #Lizard #matticchiate #libri #books #lettori #pagine 👁 #nofilter #domenicasera #sunset in #Rome  #nowhere is like #home #pace 🌆 Presto sul #blog Lo avete già letto? #Bitglobal #avvocati #economia #lettori #pagine #libri #books #instabooks #nuovo #post Quando #Yourcenar incontra #Piranesi e la #mostra a #Roma #PalazzoBraschi #arte #pagine #libri #lettori  #utopia #carceri d' #invenzione #incubi #nightmare Link in bio
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: