Il paese dei gatti

Recensioni, segnalazioni, osservatorii, racconti, suggerimenti

#AvvocatiNellaLetteratura #SpecialeCalamandrei Inventario della casa di campagna

Vi propongo oggi un brano di Piero Calamandrei tratto da un libro, che vi ho già menzionato. E’ Inventario della casa di campagna, pubblicato nel 1941, ora riedito da Edizioni di Storia e Letteratura. Vi si trovano racconti che richiamano gesti e abitudini di un mondo ormai lontano da noi, così abituati a scrivere a pc, su tablet o smartphone:

Il nonno, alla fine della lezione, mi segnava il voto in fondo ala pagina: e quando la votazione era brillante, mi faceva salire dalla mamma, al primo piano del palazzo, affinché le mostrassi come un trofeo il quaderno aperto a quella pagina decorata. Ma una volta successe un guaio. Usava allora la scrittura inclinata: e per abituar la mano a quella pendenza, le pagine dei quaderni destinati ai principianti (copertina verde) portavano non soltanto le rigature orizzontali, ma anche, da destra a sinistra, certe rigature oblique che si incrociavano a sghembo colle prime: in modo che seguendo il doppio segno era facile, fin dalle prime volte, tracciare le aste tutte inclinate a un modo. Ma dopo il soddisfacente esperimento delle prime lezioni, il nonno volle passarmi senz’altro al quaderno di grado superiore (copertina gialla) in cui erano tracciate soltanto le rigature orizzontali. Accolsi con gravità questo segno di cresciuta stima e affrontai con bravura la prova più ardua; ma a mezzo rigo persi la tramontana: non mi ricordavo più se la pendenza dovesse andare da destra a sinistra o da sinistra a destra. Mi corressi, cambiai direzioni, poi, dopo due righe, mi parve che fosse meglio tornare alla inclinazione con cui avevo cominciato. E così, di pentimento in pentimento, portai in fondo una pagina di fuscellini in guerra tra loro, che parevano un campo di grano sconvolto dalla bufera. Il nonno guardò severamente quella pagina scompigliata: e in fondo, col lapis rosso, segnò “uno” (non mi dette “zero” per non avvilirmi). E con questa nota di infamia, mi spedì dalla mamma, alla berlina.

200px-Piero_Calamandrei

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Sbircia nell’archivio dal 2009 ad oggi

Cerca i post pubblicati per data

maggio: 2016
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Statistiche del Blog

  • 8,681 visite

Through the looking glass

"..and Alice began to remember that she was a Pawn, and that it would soon be time for her to move".

Seguimi su Twitter

Seguimi su Instagram

Certe notti #nofilter #Roma #nights #autumn Dolce #autunno 🍂🍁🍂🍁#food #instafood #goodfood È #domenica. Tempo di buone #letture con #Matticchio #SignorAhi! "Perché quando finiscono i sogni, cominciano i guai". #Rizzoli #Lizard #matticchiate #libri #books #lettori #pagine 👁 #nofilter #domenicasera #sunset in #Rome  #nowhere is like #home #pace 🌆 Presto sul #blog Lo avete già letto? #Bitglobal #avvocati #economia #lettori #pagine #libri #books #instabooks #nuovo #post Quando #Yourcenar incontra #Piranesi e la #mostra a #Roma #PalazzoBraschi #arte #pagine #libri #lettori  #utopia #carceri d' #invenzione #incubi #nightmare Link in bio
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: