Il paese dei gatti

Recensioni, segnalazioni, osservatorii, racconti, suggerimenti

#AvvocatiNellaLetteratura Moby Dick e gli assicuratori

L’isolamento e la solitudine a cui si abbandona la balena-maestro negli anni avanzati sono propri di tutti i capodogli anziani. Quasi universalmente, una balena sola, come si suol chiamare un Leviatano solitario, significa una balena vecchia. Come il venerabile Daniel Boone, dalla barba di muschio, non vuole avere più nessuno vicino, tranne la natura. Allora la prende in moglie nel deserto delle acque, ed essa è la migliore delle spose, sebbene celi tanti cupi segreti.

Le scuole composte soltanto da maschi giovani e vigorosi, cui si è prima accennato, presentano un forte contrasto con le scuole-harem. Perché, mentre caratteristica delle balene femmine è la timidezza, i maschi giovani o tori da quaranta barili, come li chiamano, sono di gran lunga i più pugnaci fra tutti i Leviatani e notoriamente i più pericolosi da affrontare, oltre a quelle straordinarie balene brizzolate, dalla testa grigia, che talora si incontrano, e che vi danno battaglia come demoni feroci, esasperati da una gotta penosa.

Le scuole dei tori quaranta-barili sono più grandi delle scuole-harem. Come una turba di giovani collegiali, sono tutte lotta, allegria e scherzi e si rotolano intorno al mondo in modo così spavaldo e spensierato, che nessun assicuratore prudente vorrebbe assicurarli più di quanto non farebbe con un chiassoso ragazzo in partenza per Yale o Harvard.

E’ Herman Melville, nella traduzione di Cesarina Minoli per Oscar Mondadori, che descrive gli usi e temperamenti dei mostri degli abissi, i Leviatani, cioè le balene, nel suo incredibile romanzo Moby Dick, pubblicato nel 1851. E con sottilissima ironia, pone l’accento sui rischi che gli assicuratori di navi si assumevano ai tempi della caccia alle balene con i mezzi del XIX secolo. Rischi assunti ingolositi dagli enormi guadagni che la uccisione di una balena poteva portare; ma se realmente avessero conosciuto le condizioni a cui le navi venivano esposte…

E non a caso, gli assicuratori hanno un ruolo predominante anche nell’ultimo recentissimo film, che narra la genesi del romanzo, Heart of the sea, del regista statunitense Ron Howard. Vedetelo, è molto bello.

In-The-Heart-Of-The-Sea

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Sbircia nell’archivio dal 2009 ad oggi

Cerca i post pubblicati per data

maggio: 2016
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Statistiche del Blog

  • 8,059 visite

Through the looking glass

"..and Alice began to remember that she was a Pawn, and that it would soon be time for her to move".

Leggi gli articoli e le pagine più cliccati

Seguimi su Twitter

Seguimi su Instagram

#poledance #polesport #Rome #workout 💪🏻💪🏻💪🏻💪🏻💪🏻🤸‍♂️🤸‍♀️ #madeinitaly #Rome #ladolcevita #summer #relax #instacat #gatti #summer #lungotevere #opera #lirica #Roma #summer17 Urban #sunset #Roma #summer Me lo dite come si fa a lavorare in pace? #gatti #instacat #summerinthecity
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: