Il paese dei gatti

Recensioni, segnalazioni, osservatorii, racconti, suggerimenti

#AvvocatiNellaLetteratura La corsia n. 6 di Cechov

Dopo essere stato dal borghese e tornando a casa, incontrò vicino alla posta un ispettore di polizia che conosceva, che lo salutò e fece alcuni passi con lui, e chissà perché gli sembrò sospetto. A casa per tutto il giorno non gli uscivano dalla testa i carcerati e i soldati con i fucili, e un’incomprensibile agitazione gli impediva di leggere e concentrarsi. La sera non accese la luce a casa e la notte non dormì e continuava a pensare che lo potessero arrestare, ammanettare e mettere in prigione. Non pensava di avere nessuna colpa e poteva garantire che anche in futuro non avrebbe mai ucciso, appiccato il fuoco o rubato; ma è forse difficile compiere un delitto per errore, senza volere, e poi non è possibile la calunnia, l’errore giudiziario? Non a caso, infatti, la secolare esperienza popolare insegna che dall’elemosina e dalla prigione bisogna sempre guardarsi. Un errore giudiziario, poi, è possibilissimo, vista l’attuale procedura, e non c’è niente di strano. Le persone che hanno a che fare per servizio, per lavoro con la sofferenza altrui, per esempio i giudici, i poliziotti, i medici, con il passare del tempo, per abitudine, si temprano al punto che vorrebbero, ma non possono avere un atteggiamento men che formale con i clienti; da questo lato non si distinguono affatto dal muzìk che nel cortile dietro casa sgozza montoni e vitelli senza far caso al sangue. Invece in caso di atteggiamento formale, spassionato con l’individuo, per privare un innocente di tutti i diritti di proprietà e condannarlo ai lavori forzati, il giudice ha bisogno di una cosa sola: il tempo. Basta il tempo per l’adempimento di alcune formalità, per le quali il giudice riceve lo stipendio, e poi tutto è finito. Va’ poi a cercare giustizia e difesa in questa cittadina piccola, sporca, a duecento verste dalla ferrovia! E non è ridicolo pensare alla giustizia quando ogni violenza viene accolta dalla società come una necessità ragionevole e conveniente e ogni atto di clemenza, per esempio, una sentenza di assoluzione, suscita l’esplosione di un sentimento d’insoddisfazione e di vendetta?

Anton Cechov, La corsia n. 6, un racconto del 1892, nella traduzione di Bruno Osimo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Sbircia nell’archivio dal 2009 ad oggi

Cerca i post pubblicati per data

maggio: 2016
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

Statistiche del Blog

  • 8,660 visite

Through the looking glass

"..and Alice began to remember that she was a Pawn, and that it would soon be time for her to move".

Seguimi su Twitter

Seguimi su Instagram

È #domenica. Tempo di buone #letture con #Matticchio #SignorAhi! "Perché quando finiscono i sogni, cominciano i guai". #Rizzoli #Lizard #matticchiate #libri #books #lettori #pagine 👁 #nofilter #domenicasera #sunset in #Rome  #nowhere is like #home #pace 🌆 Presto sul #blog Lo avete già letto? #Bitglobal #avvocati #economia #lettori #pagine #libri #books #instabooks #nuovo #post Quando #Yourcenar incontra #Piranesi e la #mostra a #Roma #PalazzoBraschi #arte #pagine #libri #lettori  #utopia #carceri d' #invenzione #incubi #nightmare Link in bio La #Roma che ossessiona #libri #books #pagine #nuoveletture #Piranesi raccontato da Marguerite #Yourcenar #Paginedarte #arte #obsession #carcere #Gipi La #terra dei figli. Un #libro bellissimo tra i più recenti graphic novel #pagine #lettori #books #instabooks
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: